ANNA, LA MORTE, LA SCIMMIA, un racconto di Giulia Basile

Gustav_Klimt_Dafne

Anna, la Morte, la scimmia è un racconto di Giulia Basile pubblicato in Tredici storie per tredici donne (collana Nuovelettere, Stilo Editrice).

Sono le 6,30. La data è stata già registrata sulla mia cartella clinica. L’alba si colora di silenzio. Ieri mattina invece un altro fu il risveglio…
Verso le 5,00 dall’U.T.I.C. (Unità Terapia Intensiva Coronarica) arrivarono parole laceranti: «Fatemi morire, voglio morireee!». L’urlo lo sentimmo, forte; quasi lo vedemmo.
Anna era stata incapace di proteggere se stessa da quella malattia diagnosticata già da qualche anno: sclerodermia sistemica progressiva,tre paroleche tagliano una vita, parole come bisturi che incidono in profondità giorno per giorno. E il puzzle della sua giovinezza si sgretolava a ogni minuto.
A ventidue anni, i muscoli di Anna presentavano la stessa situazione morfologica e funzionale di quelli di una novantenne.
Piccola e livida nel letto troppo grande per lei, con il petto imprigionato tra i fili collegati al monitor, l’ago della flebo infilato nella giugulare, il sondino dell’ossigeno incerottato sulla punta del suo naso blu. Un fagottino rannicchiato in posizione fetale: Anna viveva così da qualche settimana. Continua a leggere