IL POST-ESOTISMO IN DIECI LEZIONI, LEZIONE UNDICESIMA di Antoine Volodine, recensione

L’esplorazione di Antoine Volodine ai confini della letteratura: Il post-esotismo in dieci lezioni, lezione undicesima (66thand2nd)L’esplorazione di Antoine Volodine ai confini della letteratura: Il post-esotismo in dieci lezioni, lezione undicesima (66thand2nd)

Sorprende che quest’opera di Antoine Volodine, Il post-esotismo in dieci lezioni, lezione undicesima, fondamentale sia per interpretare la sua produzione sia per stabilire sin dove abbia saputo spingersi la narrativa contemporanea, giunga a noi con quasi vent’anni di ritardo e dopo la pubblicazione in Italia di ben altri tre suoi testi: Scrittori (Edizioni Clichy), Angeli minori (L’orma editore), Terminus radioso (66thand2nd). Alla casa editrice di Isabella Ferretti e Tomaso Cenci va il merito di aver colmato questa lacuna, per giunta proponendo Il post-esotismo in dieci lezioni, lezione undicesima in una splendida veste grafica, progettata da Silvana Amato, e nell’impeccabile traduzione di Anna D’Elia, che di Volodine si è già occupata con passione e competenza. Continua a leggere

Annunci