PASSAPAROLA di Simon Lane, recensione

simon_lane_passaparola_cover

Passaparola il primo romanzo di Simon Lane tradotto in italiano

Si deve alla casa editrice Ottolibri la prima traduzione italiana di un romanzo di Simon Lane, Passaparola – A murder mystery (con una prefazione di Francesco Forlani). Ma prima di addentrarci nella storia narrata, occorre rendere merito a Eva Clesis, fondatrice della Ottolibri Edizioni, che per portare a compimento questo progetto culturale e finanziare la traduzione (a cura di Cristina Ingiardi) ha utilizzato i proventi delle vendite del libello 99 rimostranze a Dio, che ha coinvolto ben 101 autori. A dimostrazione che, per chi crede nei libri e nelle professionalità che ruotano intorno al mondo editoriale, ancora ci sono dei margini di possibilità, seppur esigui.
Passaparola esalta la capacità di Lane, scrittore giramondo di origine britannica, di mostrare una Parigi multietnica e ipocrita, di alternare ironia e angoscia senza soluzione di continuità: il romanzo si compone di un’unica ininterrotta testimonianza che un carcerato registra per poi consegnarne il nastro al suo avvocato. Continua a leggere