Kurt Vonnegut: otto regole per un racconto breve

Kurt Vonnegut

Kurt Vonnegut (1922-2007), ironico e visionario scrittore statunitense, suggerisce le sue otto regole per scrivere un racconto breve:

  1. Fate in modo che i vostri lettori non pensino di aver sprecato tempo per leggervi.
  2. Date al lettore almeno un personaggio per cui possa fare apertamente il tifo.
  3. Ogni personaggio che si rispetti deve volere qualcosa, fosse anche solo un bicchiere d’acqua.
  4. Ogni frase deve fare una di queste due cose: rivelare il carattere di un personaggio o far progredire l’azione.
  5. Iniziate la narrazione il più possibile vicino alla fine.
  6. Siate sadici. Non importa quanto siano dolci e innocenti i protagonisti del vostro racconto: fategli accadere cose terribili, in modo che il lettore possa vedere di che pasta sono fatti.
  7. Scrivete per piacere a un solo lettore. Se spalancate la finestra e vi mettete a fare l’amore con il mondo, per così dire, alla vostra storia verrà la polmonite.
  8. Date ai lettori più informazioni possibili, il più presto possibile. Al diavolo la suspense. I lettori devono avere una completa comprensione di ciò che accade, di come e di dove, al punto che dovrebbero essere in grado di terminare da soli la storia nel caso in cui gli scarafaggi si mangino le ultime pagine.

Se volete ascoltare questi consigli dalla viva voce di Kurt Vonnegut, ecco il link: http://www.youtube.com/watch?v=Fn8bVoK2PyQ

Qui la recensione della raccolta di racconti giovanili di Vonnegut, Baci da 100 dollari (ISBN Edizioni): http://www.sulromanzo.it/blog/raccontami-4-baci-da-100-dollari-di-kurt-vonnegut

Annunci

BACI DA 100 DOLLARI di Kurt Vonnegut per “Raccontami (4)”

“Sulla quarta di copertina (e anche sulla fascetta) si annunciano storie «facili da leggere ed estremamente divertenti», citando dal Washington Post, ma chi ha letto con ammirazione Mattatoio n. 5 da Vonnegut si aspetterebbe, più che la facilità di lettura, una sfida arguta e parodistica; ecco allora che Dave Eggers corregge il tiro nella Prefazione e, pur accennando alla diversità di questi racconti rispetto alla produzione matura, parla di «trappole per topi». In realtà, a Baci da 100 dollari (ISBN Edizioni, traduzione di Francesco Pacifico) bisogna accostarsi lasciando da parte il visionario Kurt Vonnegut delle opere più celebri e aspettandosi dei racconti nient’affatto banali ma tradizionali, e non per questo meno affascinanti: tra le righe c’è tutta l’America di metà ’900 corrosa da ambizioni, consumismo e imperio dell’immagine”.

Recensione completa su Sul Romanzo:
http://www.sulromanzo.it/blog/raccontami-4-baci-da-100-dollari-di-kurt-vonnegut