GoodBook.it: quando le librerie indipendenti fanno rete

logo goodbook.itIntervista a Serena Anselmini, co-responsabile del portale GoodBook.it

Le librerie indipendenti sono innanzitutto un luogo di incontro e di confronto e sono spesso le sole che danno attenzione e visibilità anche a opere meno commerciali, slegate dalle etichette dei grandi gruppi editoriali: una buona ragione per tutelarle. Ma sempre più spesso ci si chiede come possano concorrere con gli store online, che dispongono di una selezione molto più ampia di titoli, o con le librerie di catena, che possono permettersi sconti e agevolazioni sui libri di determinate case editrici. Una soluzione potrebbe essere fare “rete”: questa l’idea alla base di GoodBook.it, portale di e-commerce al quale hanno aderito 303 librerie indipendenti in tutta Italia e 89 editori, tra i quali Iperborea, L’Orma, Marcos y Marcos, minimum fax, nneditore, nottetempo, Voland.
Come funziona? Sul sito http://www.goodbook.it è possibile registrarsi e acquistare libri da un catalogo di oltre un milione di titoli, per poi pagarli e ritirarli nella libreria indipendente più vicina. Questo, oltre a mantenere vive le piccole librerie e le loro attività culturali, aiuta a contrastare il monopolio dei megastore (e riduce anche l’impatto ambientale dei trasporti).
Qui di seguito l’intervista a Serena Anselmini, co-responsabile del progetto.

Com’è nata nel 2011 l’idea di creare GoodBook.it e in che modo si è sviluppato ed è mutato il progetto in questi cinque anni?
GoodBook.it è nato osservando il panorama editoriale italiano ed estero. Riteniamo che sia fondamentale per una libreria essere presente anche sul web e beneficiarne per offrire ai propri clienti un servizio al passo con i tempi: GoodbBook.it permette tutto ciò. In Inghilterra c’è Hive, in Francia Paris Libraires, in Germania Genialokal, in Canada Les libraires, in USA Indie Bound, in Italia c’è GoodBook.it!
Nel 2011 nacque come “costola” di Centro Libri, grossista indipendente che rifornisce librerie in tutta Italia, per svilupparsi poi come progetto autonomo. Stiamo quindi lavorando per autosostenerci attraverso sponsor, partecipazione a bandi e servizi aggiuntivi quali GoodBook+. Grazie a GoodBook+ una libreria può avere un sito personalizzato con visualizzazione delle proprie giacenze e catalogo di tutti i libri in commercio. Continua a leggere

Annunci