Scaffale editoria indipendente

pubblicazioni recenti editoria indipendenteDa qualche mese sto dando spazio e voce ai protagonisti dell’editoria indipendente con ancor più frequenza che in passato: in questo post vi presento in poche righe alcune delle loro recenti pubblicazioni, che ho letto ma non ho poi recensito. Se sarete anche voi a Più libri più liberi (Roma, 6-10 dicembre), la fiera della piccola e media editoria, avrete l’occasione di sfogliarle – prima o dopo esser passati a salutarmi allo stand C03 di TerraRossa Edizioni. Continua a leggere

Annunci

Intervista a Mario Desiati, editor Fandango

logo fandangoIntervista a Mario Desiati, editor della narrativa italiana Fandango

Alcuni scrittori non perdono occasione per ringraziare il proprio editor, altri per lanciargli critiche più o meno velate; taluni lo considerano un coautore, altri poco più che un redattore o un semplice lettore professionista… Chi è per te l’editor e qual è il suo ruolo?
L’editor è una figura multiforme. Può essere un artista, un semplice funzionario editoriale o semplicemente un rabdomante. A me piace quest’ultima figura, ossia l’editor che cerca dentro il libro che sta pubblicando di esaltare quelle pagine che più lo hanno emozionato. Cercare il demone e l’ossessione dello scrittore e aiutarli a farli venire fuori. Ogni scrittore ha un’ossessione e l’editor rabdomante cerca quel lato oscuro, a volte sbaglia, scava in un giacimento svuotato, ma quando indovina vive la stessa gioia, liberazione, o  altro generico sentimento positivo, dell’autore.

Qual è stato il percorso che ti ha portato a svolgere questa professione?
La curiosità morbosa ai limiti della psicosi. Anche se credo di non essermi ancora del tutto formato nella professione di editor, e ho capito questo vedendo il lavoro che han fatto gli scrittori che lavorano nelle case editrici. Siciliano, Parazzoli, Franchini arrivando a Sandro Veronesi. Ognuno di loro ha un approccio ai testi degli altri diverso, appassionato, a volte clinico, altre volte severo, e molto spesso con quella bacchetta da rabdomante che si impara a far funzionare soltanto dopo tanti anni di lavoro. Continua a leggere

BACI SCAGLIATI ALTROVE di Sandro Veronesi per “Raccontami (9)”

Quelle di Baci Scagliati Altrove (Fandango Libri), prima silloge di racconti di Sandro Veronesi, sono storie di uomini inadeguati ad affrontare circostanze e sentimenti – ordinari o meno che siano, inetti dinanzi ai propri sogni o alle aspettative altrui; prevale una sensazione di sospesa drammaticità, acuita dalla prosa asciutta e dalla punteggiatura essenziale, che rendono il ritmo teso e vorticoso. Viene spontaneo pensare a Carver, sebbene Sandro Veronesi, al contrario del minimalista americano, prediliga mettere subito a suo agio il lettore con incipit magistrali che introducono protagonisti e situazioni, lasciando già presagire gli esiti.

Recensione completa su Sul Romanzo:
http://www.sulromanzo.it/blog/raccontami-9-baci-scagliati-altrove-di-sandro-veronesi

IL VIAGGIO DELL’ORSA di Vincenzo Pardini, recensione e intervista su Sul Romanzo

Anche Vincenzo Pardini si è confrontato con la forma del bestiario nella sua ultima opera: Il viaggio dell’orsa, Fandango Libri; ma a differenza dei tanti predecessori, nei suoi racconti gli animali non sono precipuamente un pretesto per parlare degli uomini; Pardini cerca anzi di indovinare la loro psicologia, di dare forma alle emozioni che provano e che in qualche modo esprimono. Ogni testo ha poi il pregio di intrecciare abilmente una pluralità di storie, alcune delle quali restano sospese, soprattutto quelle che riguardano la nostra razza – quasi a voler intendere che siamo ben più irrazionali e imprevedibili degli animali…

Recensione completa e intervista su Sul Romanzo:
http://www.sulromanzo.it/blog/raccontami-6-il-viaggio-dell-orsa-di-vincenzo-pardini