I bestseller del 2017 editore per editore (A-I)

bestseller libriCome lo scorso anno, ho chiesto a diversi editori quale sia stato il loro libro più venduto negli ultimi dodici mesi e quali ritengono siano state le ragioni del successo; chiaramente tra i numeri relativi ai bestseller dei piccoli e quelli dei grandi editori ci sono differenze quantitative ragguardevoli, ma quel che qui conta è offrire una panoramica diversificata dei titoli che hanno rappresentato un scommessa vinta per chi li ha pubblicati.

add (Stefano Delprete, direttore editoriale)
Il best seller add 2017 è La favolosa storia delle verdure di Evelyne Block-Dano, autrice di cui avevamo pubblicato l’altrettanto fortunato Giardini di carta. Il libro è stato accolto dalla stampa con recensioni entusiaste. Siamo molto contenti della copertina che lo ha aiutato a prendersi il suo spazio di attenzione in libreria. E poi, soprattutto, il modo gentile con cui Block-Dano ci porta con sé sulle tracce di pomodori, patate e ravanelli ha fatto partire il vero passaparola tra i lettori.

ad est dell’equatore (Carlo Ziviello, responsabile comunicazione)
Il nostro libro più venduto è stato La guerra è una mafia del generale dei Marines Smedley D. Butler. Tre discorsi che tenne poco prima dello scoppio della Seconda guerra mondiale. Butler non si sottrae dallo svelare le strategie, le speculazioni finanziarie, i nomi e i profitti di faccendieri, politici e multinazionali tuttora esistenti, soffermandosi anche sull’Italia. La ricerca di un nemico, il ricorso al casus belli e alla propaganda patriottica, le armi di distruzione di massa, la “privatizzazione” dei conflitti, i profitti dell’industria degli armamenti sono elementi che ritornano nel presente scenario. Grazie al linguaggio semplice e alla tagliente ironia, Butler ci ha lasciato una testimonianza alla portata di tutti.

Aguaplano (Davide W. Pairone, responsabile comunicazione e progettazione editoriale)
Il titolo più venduto nel 2017 è Efemeridi. Storie, amori e ossessioni di 27 grandi scrittori, di Cesare Catà. Il passaparola fra i lettori, le entusiastiche recensioni, la particolarissima veste grafica e tipografica hanno premiato questi racconti in cui Catà è abile nello strappare i totem della letteratura dall’astratto iperuranio delle biografie per restituire istanti di bruciante umanità. Hanno contribuito alla diffusione del libro anche le serate teatrali che Catà ha ideato attorno all’idea di “lezione-spettacolo”, un mix inedito di reading, commento, recitazione e musiche.

Armillaria (Mara Bevilacqua, editrice)
Il nostro bestseller 2017 sono due! Non abbiamo ancora dati definitivi ma per ora c’è una sola copia di differenza tra Corto. Sulle rotte del disincanto prattiano di Boris BattagliaGeoanarchia. Appunti di resistenza ecologica di Matteo Meschiari. Due saggi insoliti, deliziosamente difficili; sfidano il lettore ad approfondire e lo ripagano con l’assoluta serietà e competenza sulla materia, senza dimenticare il lato letterario: si leggono che è un piacere, marchio di fabbrica della collana I Cardinali.

BAO Publishing (Michele Foschini, chief creative officer)
Il libro BAO più venduto del 2017 è stato Macerie Prime di Zerocalcare. Il successo di Kobane Calling nel 2016 ha portato il lavoro del fumettista di Rebibbia sotto gli occhi di un pubblico ancora più vasto e diversificato, tanto che il libro, pur essendo uscito il 14 novembre 2017, è ufficialmente il libro a fumetti più venduto in Italia dell’anno, e la prima tiratura di centomila copie ha avuto bisogno di una ristampa di trentamila neanche due settimane dopo l’uscita.

Black Coffee (Leonardo Taiuti, coeditore)
Il titolo che in questo primo anno di vita ha venduto di più è Il corpo che vuoi di Alexandra Kleeman. Con questo romanzo d’esordio abbiamo aperto il nostro catalogo perché lo sentivamo rappresentativo dello spirito della casa editrice: è originale, crudo e attuale. Dall’uscita a marzo l’abbiamo già ristampato due volte. Alexandra è una delle scrittrici più promettenti dell’attuale panorama letterario nordamericano e quest’anno proporremo la sua nuova raccolta di racconti.

Clichy (Tommaso Gurrieri, direttore editoriale)
Il nostro bestseller è stato la Guida tascabile per maniaci dei libri di The Book Fools Bunch, nato dopo l’incontro con un gruppo di attivisti amanti dei libri. In pochi giorni è andata esaurita la prima tiratura e a seguire le atre. Le ragioni sono da attribuire all’entusiasmo di numerose librerie e di molti lettori che lo hanno consigliato caldamente, all’appoggio del distributore, al passaparola sui social e a un po’ di sana fortuna. Antonio D’Orrico ha dichiarato la sua passione per questo libro, Annalena Benini l’ha definito una “dichiarazione d’amore ai libri” e Romano Montroni un progetto “folle e meraviglioso”.

Codice (Stefano Milano, direttore editoriale)
Per la narrativa, Il respiro della notte di Richard Mason. Romanzo molto atteso perché ha segnato il ritorno di un grande autore, amatissimo in Italia. Al secondo posto, Come siamo diventati nordcoreani di Krys Lee: siamo orgogliosi di averlo pubblicato perché “non c’è vera coscienza del male senza una scrittura potente in grado di dimostrarlo”.
Per la saggistica, Le piante son brutte bestie di Renato Bruni: uno dei più bravi narratori della scienza in Italia, che coniuga rigore scientifico e abilità di scrittura. Dopo di lui, una grande firma come Marc Augé con Un altro mondo è possibile e una sorpresa: David Sumpter, La matematica del gol.

D Editore (Emmanuele Pilia, direttore editoriale)
Il nostro libro più venduto è La società degli automi di Riccardo Campa. Il libro affronta un tema oggi molto dibattuto, ossia le conseguenze sociali dell’automazione e dell’intelligenza artificiale. È per questo che ha avuto una certa fortuna: è uscito proprio quando la cultura mainstream si è accorta della disoccupazione tecnologica. Inoltre, se in genere questo tipo di saggi hanno un approccio accademico, uno dei punti di forza di Campa è proprio la capacità di affrontare tematiche complesse in modo rigoroso ma accessibile.

ediciclo (Lorenza Stroppa, coordinatrice editoriale)
Il nostro bestseller del 2017 è stato Io cammino da sola di Alessandra Beltrame. È un libro intimista, che racconta di una forma quasi terapica legata al camminare. Ha funzionato perché è un libro sincero in cui l’autrice si mette a nudo, racconta la sua vita senza censure, nei suoi momenti più alti ma anche in quelli più bui. Mostra gli abissi di un’anima e come, lentamente, a piccolo passi, si possa risalire grazie al cammino, affrontando le proprie paure, vivendo la solitudine. Grande merito di questo successo si deve anche al curatore della collana (La biblioteca del viandante, diretta da Luigi Nacci), e all’illustratore della copertina, l’artista catanese Fabio Consoli.

Edizioni della Sera (Stefano Giovinazzo, editore)
I più venduti sono stati Veneti per sempre di Federico Moro e Hellas Verona story di Diego Alverà. Il primo è un viaggio nella storia e nella cultura veneta, l’autore si accompagna a una storica dell’arte per raccontare al lettore le mille sfaccettature del territorio e le sue ricchezze. La componente locale, una buona distribuzione e un grande senso di appartenenza dei veneti hanno giocato un ruolo determinante nella riuscita del volume. Il secondo titolo, invece, ha goduto di una rassegna stampa di ottimo livello e del linguaggio dello storytelling di Alverà. Particolare apprezzamento hanno ricevuto anche Miseria nera di Paul Verlaine, Fiamma viva di H.G. Wells e Il segreto di Falkner di Mary Shelley.

Effequ (Silvia Costantino, addetta stampa)
Il libro del 2017 è Non siamo che alberi, il saggio pop di Filippo Ferrantini, biologo e guida ambientale, con le fotografie di Elisa Bresciani. È un saggio in forma narrativa, con una lingua che ricorda le novelle di Collodi: ogni capitolo è su un diverso albero e lo descrive come se si trattasse di un umano. Partendo dalla storia, dal mito, si torna alla scienza, per meravigliarsi ma anche per riflettere sulle conseguenze delle nostre azioni. E Filippo in pubblico è un grande affabulatore.

Einaudi (Angela Rastelli, editor)
Il libro più venduto del 2017 è uscito nel 2016: Le otto montagne di Paolo Cognetti. Il successo è cominciato prima della pubblicazione, con la vendita in 30 paesi durante la fiera di Francoforte. La vittoria del Premio Strega ha consacrato e moltiplicato un risultato già molto solido, dovuto al passaparola dei lettori e alla passione dei librai. Al centro del libro c’è l’amicizia fra Pietro e Bruno, nata durante le estati ai piedi del Monte Rosa. Un’amicizia fatta di poche parole ma granitica come il paesaggio che l’accoglie, altro grande protagonista del romanzo. La montagna raccontata in modo vivo, una storia al maschile, la scrittura potente e misurata: forse sono questi gli elementi che hanno conquistato i lettori di tutto il mondo.

e/o (Giulio Passerini, addetto stampa)
Il nostro libro più venduto del 2017 è ancora una volta L’amica geniale di Elena Ferrante che si sta rivelando un long seller dalla portata straordinaria: a cinque anni dall’uscita è ancora uno dei titoli più venduti nelle classifiche italiane. Un’altra conferma è quella di Massimo Carlotto, il suo Blues per cuori fuorilegge e vecchie puttane ci sta dando grandi soddisfazioni. Il terzo gradino del podio è occupato da Michel Bussi: sia Non lasciare la mia mano che Mai dimenticare sono entrati in classifica nel 2017, ma il suo romanzo che nel complesso abbiamo venduto di più è ancora Ninfee nere, uscito nel 2016.

Fazi (Alice Di Stefano, editor)
Il titolo più venduto è stato Gli anni della leggerezza di Elizabeth Jane Howard, primo volume della “saga dei Cazalet”, pubblicato nel 2015. Giunto alla sua nona edizione, il libro è all’origine della fortunata serie di romanzi sulla storia di una famiglia inglese dagli anni ’30 agli anni ’50 del Novecento. Con Tutto cambia, il quinto volume uscito a settembre, si è concluso il ciclo che ha appassionato migliaia di lettori e che continua a fare sempre nuovi adepti per il tipico meccanismo che si innesca con le serie di successo. Per ovviare alla crisi d’astinenza che ha già colpito qualche lettore, ad aprile pubblicheremo All’ombra di Julius della stessa autrice.

Fernandel (Giorgio Pozzi, editore)
Sono due i titoli più venduti nel 2017. Il primo è Tre mani nel buio di Eraldo Baldini, pubblicato per la prima volta nel 2001. Si tratta di tre brevi romanzi gialli ambientati in Romagna. Il successo del libro, oltre al valore dell’opera, dipende certo dal nome dell’autore. Il secondo è Processo a Rolandina di Marco Salvador, un romanzo ambientato nella Venezia del XIV secolo che ricostruisce la condanna al rogo della prima transgender nell’occidente cristiano. Il successo è da attribuire, oltre alla capacità dell’autore di ricostruire usi e costumi dell’epoca, all’attualità del tema dell’identità sessuale.

Funambolo (Saveria Fagiolo, responsabile di redazione)
Tre e trentasei. Storie e immagini del sisma del 24 agosto 2016 del giornalista ANSA Fabrizio Colarieti è stato il titolo più venduto del 2017. Il libro ha riscosso un discreto successo non tanto per l’argomento trattato, caro non solo all’autore reatino ma anche alla casa editrice, quanto per la semplicità e delicatezza con cui Colarieti ha saputo raccontare la drammaticità degli istanti successivi alla scossa del 24 agosto ad Accumoli e Amatrice. Nessuna spettacolarizzazione del dolore, ma solo il desiderio di rendere omaggio a tutti coloro, civili e non, che hanno salvato centinaia di vite.

IFIX (Maurizio Ceccato, art director)
Nel 2014 abbiamo varato la collana di libri a fumetti B comics • Fucilate a strisce, dopo l’avventura, ancora in corso, di Watt • Senza alternativa. Nei volumi B comics abbiamo individuato come tema le onomatopee. Il titolo più venduto lo scorso anno è stato l’ultimo nato che terminava la trilogia con il silenzio: Shhh!. Un libro senza parole ma di sole immagini in sequenza, in un grande formato in technicolor. Le dieci storie che si srotolano nelle centocinquanta pagine sono di altrettanti autori, tutti esordienti, e sono incarnazioni cartacee dell’umana mediocrità in cinerama muto.

il Saggiatore (Giulia Serena Paganini, addetta stampa)
Il nostro titolo più venduto è stato Il paradosso dell’ignoranza da Socrate a Google di Antonio Sgobba, un’indagine ironica sull’infinita possibilità di sfumature che colorano il concetto di “ignoranza”. Al suo successo ha contribuito l’averlo pubblicato con una doppia cover, alla quale si associano due quarte differenti, tra le quali il lettore può riconoscere quella a lui più affine. Il libro ha avuto un’ottima rassegna stampa, e l’autore ha molto girato, partecipando anche al progetto Bookcity scuole.

Iperborea (Francesca Gerosa, addetta stampa)
Il nostro bestseller del 2017 è Il libro del mare di Morten ​Strøksnes, 13.000 copie vendute finora. Appartiene alla cosiddetta narrativa non fiction, un libro molto curioso, caso letterario in Norvegia e tradotto in ​diversi paesi. È la storia dell’ossessione dell’autore e dell’amico artista Hugo, che vive alle Isole Lofoten, di portare in superficie il grande squalo della Groenlandia, un animale mitico, un predatore ancestrale nonché il vertebrato più longevo del pianeta. Un’avventura sulla scia di Melville e Jules Verne che diventa un caleidoscopico compendio di scienze, storia e poesia dell’universo marino: dalle antiche leggende dei marinai alla vita naturale degli abissi, dalla biologia alla geologia e alle grandi esplorazioni oceaniche.

Annunci

4 thoughts on “I bestseller del 2017 editore per editore (A-I)

  1. […] scorsa settimana a indicare il loro titolo più venduto nel 2017 sono stati gli editori dalla A alla I, ora tocca agli altri: si tratta inevitabilmente di un elenco parziale, ma spero possa stimolarvi a […]

  2. Amanda ha detto:

    I Cazalet bevuti tutti e cinque e le otto montagne altro di quelli citati non conobbi

  3. francesca garofoli ha detto:

    E Di Renzo Editore con Carlo Rovelli non ti piace?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...