Vita da editor (52) – Speciale Salone del Libro, Torino 2014

Logo Salone TorinoAlcuni scambi di battute al Salone del Libro di Torino.

 

Giornalista: Qual è l’intento che sta portando avanti con il suo progetto letterario?

Direttore editoriale: Quello di vendere almeno 5000 copie per ogni pubblicazione.

______________

Redattore: E tu in quale casa editrice stai lavorando?

Collega: Lavorando? Faccio ancora “volontariato” alla Xxxxx Edizioni, hanno deciso di tenermi ancora per un anno.

Redattore: Ah, bene, e dopo?

Collega: …

______________

Blogger: Che ne pensa della promozione dei libri in televisione?

Scrittore: Tutto il male possibile: sono come il passaggio offerto da un serial killer a un autostoppista. Però, se mi invitassero a presentare il mio, ci andrei…

______________

Scrittore: Sono qui per promuovere il libro che ho scritto su Ayrton Senna.

Tizio: Ah, fantastico! Un’autobiografia?

Scrittore: !?

______________

Scrittore 1: Ma a te i diritti d’autore li hanno pagati?

Scrittore 2: No, ma hanno detto che mi pubblicano anche il prossimo romanzo.

______________

Di là da ogni ironia, la percezione che ho avuto è che la crisi economica e culturale che stiamo attraversando continui a stringere il cappio intorno al collo di editori e operatori del settore (non capisco come dai dati ufficiali del Salone possa risultare un incremento di visitatori…). Ma ho anche incrociato, conosciuto, rivisto scrittori e professionisti che, nonostante tutto, continuano a mettere la propria passione e la propria competenza al servizio di opere e progetti folli e affascinati, tanto quanto necessari a ridare una direzione a tutti noi.
Giusto per fare qualche nome, parlo di Caterina Arcangelo, Silvio Bernardi, Serena CasiniAlice Di Stefano, Michele Galgano, Alessandro Garigliano, Stefano Izzo, Mauro Maraschi, Daniela Marcheschi, Antonio Paolacci, Elisa Ruotolo e davvero tanti altri: a tutti loro va il mio ringraziamento, perché rinnovare la scommessa sul mondo dei libri non è mai una scelta scontata.

 

Vita da editor (51): https://giovannituri.wordpress.com/2014/04/16/vita-da-editor-51/

Annunci

5 thoughts on “Vita da editor (52) – Speciale Salone del Libro, Torino 2014

  1. Bia ha detto:

    Ma sono fantastici questi dialoghi!
    (ps. sì, ogni Salone incrementa le visite, sempre, secondo il proprio ufficio stampa. Ho visto deserti denominati “bagni di folla”!)

  2. Guido De Palma ha detto:

    Molto acuto e pungente come sempre.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...