Francesca Scotti – Professione scrittore 6

francesca scotti

Francesca Scotti ha esordito con la raccolta di racconti Qualcosa di simile (Italic), che si è aggiudicata il Premio Fucini 2011, e ha recentemente pubblicato il romanzo L’origine della distanza (Terre di mezzo).

Quando e perché hai iniziato a scrivere? Quali sono i tuoi modelli letterari?
Il mio primo foglio bianco è stato il muro di casa: “Se impari a scrivere potrai farlo sulle pareti”. Avevo cinque anni e mio padre non dovette ripetermelo: imparai sia con la destra sia con la sinistra nell’entusiasmo di lasciare il mio segno in ogni stanza.
Per quanto riguarda la domanda sul “perché”, credo che un modo per sfuggire al quesito – che mi mette in difficoltà – sia risponderti “Perché ho un ego smisurato”. Il che, probabilmente, non è del tutto falso. Cercando però una risposta “seria” posso dirti che scrivo per scoprire quello a cui sto pensando, per incontrare ciò che mi piace e ciò che mi manca. Scrivo per necessità di comunicare, per condividere e conoscere. Per guardare, vedere e ascoltare. Scrivo per far tacere quella vocetta che mi dice “stai perdendo tempo quando invece potresti scrivere”.
Scrivo e prendo in prestito le parole di Sant’Agostino: “Se non mi chiedono cosa sia il tempo lo so, ma se me lo chiedono non lo so”.
I miei modelli letterari? Sono una lettrice onnivora, ogni volta che apro un libro nuovo ho sempre la speranza e l’emozione di trovarmi davanti a un capolavoro, di scivolare dentro la tana del Bianconiglio come Alice. Amo Ogawa Yoko, Alice Munro, Elizabeth Strout ma anche Franzen, Ford, McCarthy. Mi piacciono le graphic novel (sul mio comodino ci sono Il gusto del Cloro, di Bastien Vivès, I kill giants, di Joe Kelly, e uno spazio libero che attende con impazienza Il Nao di Brown, di Glyn Dillon), la poesia e le serie tv.

Come hai trovato l’editore con cui hai esordito (Italic) e come mai sei poi passata a Terre di Mezzo?
Marco Monina di Italic ha letto la mia raccolta di racconti e, nonostante il terrore che l’editoria italiana ha nei confronti delle short stories, ne ha sostenuto la qualità e ha deciso di pubblicarla. È stato molto importante per me lavorare con una casa editrice piccola ma di grande serietà, artigianale e che ha visto nascere tanti bravi autori italiani (Desiati, Pallavicini, De Silva…).
Per quanto riguarda L’origine della distanza, Terre di mezzo, in occasione del primo anniversario dello Tsunami che ha travolto il Tohoku nel 2011, mi ha proposto di scrivere qualcosa per il loro blog, Le parole necessarie. Da questa piccola collaborazione sono sorti sia la curiosità dell’editore per il “mio” Giappone e sia per me il bisogno di ripercorrere, in chiave narrativa, i mesi del mio trasferimento a Kyoto. Così è nato un libro che racconta l’energia delle relazioni, l’estraneità, la curiosità per ciò che appare tanto differente, l’amore e la sua ricerca anche nei dettagli.

Chi sono stati i tuoi editor e che rapporto hai avuto con loro?
Lavorare sul testo mi piace molto, mi piace vederlo migliorare, mutare, assumere la forma “esatta”. In questo momento sto lavorando con Raffaella Lops con la quale ho trovato una dimensione di scambio e rielaborazione intensa e molto utile. Il suo è un approccio al testo differente rispetto a quelli che ho sperimentato in passato, di grande sensibilità ma sempre lucido e mai pericolosamente empatico.

Un consiglio agli aspiranti scrittori?
Questa è davvero difficile e quindi mi appoggio ai consigli che personaggi ben più autorevoli hanno dato:
Virginia Woolf:
http://bur.rcslibri.corriere.it/libro/5831_consigli_a_un_aspirante_scritt_woolf.html
Neil Gaiman:
http://www.brainpickings.org/index.php/2013/09/11/neil-gaiman-advice-to-writers/
Giulio Mozzi:
http://libri.terre.it/libri/collana/0/libro/355/Consigli-tascabili-per-aspiranti-scrittori

Qui le precedenti interviste a Omar Di Monopoli (ISBN Edizioni), Elisa Ruotolo (Edizioni Nottetempo), Paolo Cognetti (minimum fax), Ignazio Tarantino (Longanesi), Flavia Piccinni (Fazi, Rizzoli):
https://giovannituri.wordpress.com/category/professione-scrittore/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...