Emily Brontë, CIME TEMPESTOSE

«Come fate a vivere qui senza un libro? Scusate la mia domanda. Benché io abbia a mia disposizione una grande biblioteca, m’annoio molto a Grange; se mi privaste dei libri, sarei ridotto alla disperazione».
«Leggevo sempre quando li avevo», disse Caterina; «ma il signor Heathcliff non legge mai; così si mise in testa di distruggerli tutti. Da settimane non ne vedo più uno. […] Ma molti di essi li ho scritti nella mia mente, e stampati in cuore […]».

[tratto da un’edizione in e-book di Cime tempestose su cui – ahimè – non è riportato il nome del traduttore]

Annunci

2 thoughts on “Emily Brontë, CIME TEMPESTOSE

  1. amanda ha detto:

    Sarà che so di poter recuperare un libro quando voglio, ma davvero davvero, non saprei cos’è stampato nel mio cuore e scritto nella mia mente di quanto ho letto, so che mi stimolano, mi divertono, mi emozionano, mi cambiano, ma loro, tutti insieme, non credo potrei vivere senza averne ancora e ancora e ancora

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...