STRANE STORIE di Gianni Biondillo per “Raccontami (12)”

sul romanzo

Strana raccolta più che Strane storie

Manca a Strane storie di Gianni Biondillo una prefazione che, come nel Momento è delicato di Ammaniti, anticipi al lettore che non di letteratura si tratta ma di semplice divertissement; posta questa premessa sarebbe forse stato più facile apprezzare la carica satirica e l’inventiva di almeno alcuni tra questi diciassette racconti. Resterebbe comunque l’evidenza che quasi tutti i testi sono nati da occasioni e sollecitazioni estemporanee e che mal tollerano l’assembramento e la lettura in successione.

Si spazia attraverso molti generi letterari, ma quelli più frequenti sono la fantascienza e la satira, talvolta anche associati come in Expo 2015 che vede in un futuro prossimo il Nord Italia in balia dei leghisti e sotto lo scettro del Trota e uno studioso alla ricerca di tracce della fantomatica esposizione che si dovrebbe tenere a Milano, ma per la quale ancora così poco si è fatto. Simpatici sono anche i racconti Non pensare a domani, il cui protagonista ripercorre tutti i tradimenti che lo hanno portato ad affermarsi sulla ribalta politica, e Un bicchiere di tè freddo, dal sorprendente finale, che sconfina nel genere erotico.

Recensione completa su Sul Romanzo:
http://www.sulromanzo.it/blog/strane-storie-di-gianni-biondillo-raccontami-12

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...