William Somerset Maugham, APPARENZA E REALTÀ (in STORIE CINICHE)

Costui era uso richiamare l’attenzione degli studenti su tre scrittori che a suo parere incarnavano i tratti distintivi dell’animo francese. […] sono Rabelais, con la sua gauloiserie, che si potrebbe descrivere come la ribalderia senza freni; La Fontaine, con il suo bon sens, ovvero il buon senso; e infine Corneille, con il suo panache. Quest’ultimo termine i dizionari lo traducono con pennacchio, la penna che il cavaliere d’armi portava sull’elmo, ma metaforicamente sembra indicare dignità e baldanza, ostentazione ed eroismo, vanagloria e onore.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...