Torna la Webzine di SUL ROMANZO

Dopo una lunga attesa, torna lo spazio di approfondimento culturale del blog Sul Romanzo, sotto forma di Webzine: ossia di rivista in formato elettronico. Vengono così riprodotte le caratteristiche grafiche di un periodico cartaceo, insieme alla cura e alla lunghezza degli articoli, senza rinunciare all’immediatezza della comunicazione sul web.

In questo numero troverete anche un inserto interamente dedicato alla generazione meticcia e una mia lunga intervista a Cristina Zagaria (pp. 30-35), giornalista e scrittrice dalla forte vocazione civile.

Ecco il link da cui accedere alla Webzine (assolutamente gratuita!): http://www.sulromanzo.it/blog/webzine-anno-2-n-1-gennaio-2012

Annunci

Vita da editor (12)

Editor: I due racconti che mi ha spedito non sono male, me ne invii altri in modo da poter dare un giudizio più ponderato.

Scrittore: Veramente ho scritto solo quelli.

Editor: Ah, allora magari ci risentiamo più in là…

Scrittore: Ma come? Non opzionate i diritti sulla mia produzione futura?

 

Vita da editor (11):
https://giovannituri.wordpress.com/2012/01/23/vita-da-editor-11/

Cormac McCarthy, LA STRADA

Anni dopo si era ritrovato in mezzo alle rovine di una biblioteca incendiata, coi libri anneriti nelle pozzanghere. Scaffali ribaltati. Un moto di rabbia di fronte a quelle migliaia di menzogne allineate rigo su rigo. Aveva raccolto uno dei libri e sfogliato le pagine pesanti e gonfie. Non avrebbe mai immaginato quanto valore potesse avere anche la più piccola affermazione sul mondo a venire. Era rimasto sorpreso. All’idea che anche lo spazio occupato da quelle affermazioni rappresentasse di per sé un’aspettativa.

Christopher Isherwood, UN UOMO SOLO

I libri non hanno reso George né più nobile, né migliore, né più saggio. Ma gli piace ascoltarne le voci, una o l’altra secondo l’umore. Nonostante il rispetto con cui ne parla in pubblico, in privato ne fa un uso improprio, del tutto spietato. Li usa per prender sonno, per non sentire le lancette dell’orologio, per mitigare il tormento degli spasimi, per distrarsi dalla malinconia, per far scattare i riflessi condizionati del colon.

Recensione dei GIARDINI SEGRETI DI MOGADOR di Alberto Ruy Sánchez

I giardini segreti di Mogador è un caleidoscopio di leggende e tradizioni – spaziando dal Marocco al Medioriente e al Sud America – nella cornice di una storia d’amore che trasuda erotismo e sensualità”.

Recensione del romanzo di Alberto Ruy Sánchez su PugliaLibre:
http://www.puglialibre.it/2012/01/i-giardini-segreti-di-mogador-di-alberto-ruy-sanchez/

Francesca Scotti per il primo articolo di “Raccontami” su SUL ROMANZO

Su Sul Romanzo recensione della raccolta di racconti Qualcosa di simile e intervista all’autrice Francesca Scotti: http://www.sulromanzo.it/blog/raccontami-1-qualcosa-di-simile-di-francesca-scotti

“Si tratta di dieci racconti curiosamente contrassegnati da un numero e non da un titolo; ad accomunarli è l’atmosfera di inquieta sospensione, ma anche il genio creativo dell’autrice (o il destino, chissà) che fa incrociare i personaggi di brani diversi, intersecare situazioni e angosce”.